Hashut’s Son vs Berserkir

La partita è stata molto tesa sin dall’inizio.
Entrambe le squadre erano preparate ai forti scontri che si sono susseguiti per tutto il match.

I Norse ad un certo punto hanno anche tentato di andare a meta, ma l’esperienza centenaria dei piccoli Chaotici ha fatto sì che ciò non accadesse. Gli umani si sono dimostrati prede molto dure da sconfiggere, anche se con il protrarsi della partita, si sono stancati evidentemente, dando segni di cedimento sotto gli ormai “rodati” muscoli Nanici forgiati da anni nelle miniere tra le viscere della terra.

Non sono mancati alcuni colpi di scena che hanno fatto sussultare il pubblico in diverse occasioni e con le più svariate e colorite espressioni. Verso la fine della disputa, i perfidi Hobgoblin, coadiuvati da alcune mosse “strategiche” dei loro schiavisti, miste ad un piccolo aiuto di una delle 4 Divinità Chaotiche, hanno fatto sì di giungere a meta in una combinazione assai sbalorditiva per questa infima razza.

La partita si chiude 1 a 0 a favore dei Figli di Hashut, nonostante abbiano rischiato il pareggio dei caparbi Barbari, mancato a causa dell’eccessiva stanchezza dei suoi giocatori che non sono riusciti a completare il passaggio vincente.